sabato 9 luglio 2011

CARCERI: IL 2011 CONTA GIA' CENTO DECESSI TRA I DETENUTI, E' L'ANNO NERO DEI PENITENZIARI

Le morti in carcere continuano a crescere. Negli scorsi giorni, con il decesso di Giuseppe La Piana nel carcere dei Pagliarelli a Palermo, siamo arrivati a toccare quota cento e solo nell'ultimo anno.
 Come se non bastasse, nella stessa data all'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Aversa, muore anche un uomo di 45 anni originario dell'Umbria per unsospetto edema polmonare.
Solo nell'Opg di Aversa, in provincia di Caserta, ci sono stati 7 decessi a distanza ravvicinata, di cui tre suicidi; un detenuto morto soffocato da un pezzo di pane, perchè privo di denti; un altro per problemi cardiaci e l'ultimo per una sospetta setticemia. A Rebibbia, Carmine Parmigiano è morto perchè, dopo una lite con altri due detenuti è stato messo in cella d'isolamento per 15 giorni ma il 32enne di Salerno non ce la fa a reggere e viene trovato morto strangolato.

L'elenco è molto lungo e ogni storia fa rabbrividire a suo modo. Tristi copioni che si ripetono ma che spesso, per via di quelle sbarre che ci tappano gli occhi, non fanno numero. Eppure i numeri ci sono e pesano anche.
MORTI IN CARCERE - Nei primi 183 giorni del 2011 (esattamente metà dell'anno solare) nelle carceri italiane hanno perso la vita 100 detenuti: 32 si sono suicidati; dei rimanenti circa la metà è morta a per strani malori. Su 23 di questi 'decessi improvvisi' sono in corso inchieste giudiziarie.
Nella seconda metà di questo anno è stato toccato il numero più alto di morti nella storia penitenziaria italiana, superando il record negativo del 2010, che aveva toccato quota 186.
Andando a ritroso la situazione non era tutta 'rose e fiori'. Nel 2006 e nel 2007, nonostante l'indulto avesse ridotto il numero dei ristretti, i detenuti morti furono rispettivamente 134 e 123. Negli ultimi dieci anni, insomma, il totale dei detenuti morti dietro le sbarre è di 1.847. Anche tra gli agenti di polizia penitenziaria si sono registrati 88 suicidi. E, a chiudere la lista, c'è la morte 'volontaria' di un direttore, quello del carcere di Miserere del 2002, e del Provveditore Regionale della Calabria, Paolo Quattrone, nel 2010.
DOCUWEB SULLE CARCERI - PRIMA PARTE


fonte: http://www.clandestinoweb.com/

DOCUWEB SULLE CARCERI - SECONDA PA

1 commento:

  1. Bluehost is the best web-hosting provider for any hosting services you might require.

    RispondiElimina